gttempo@tiscali.it      
 

  Home - chi siamo - storia - dove siamo - contatti - i numeri - x il sociale - DVD - GTTour - sostienici
copioni teatrali - novità - musical - Napoli - per ragazzi - stranieri - monologhi - scritti per voi
cartellone - ricerca - autori - amici - info - libreria - l'esperto risponde - f.a.q.
  GTTour 2017 / 18 - GLI ALLEGRI CHIRURGHI di Ray Cooney, LA CENA DEI CRETINI di F.Veber e il debutto di LE PRENOM, CENA TRA AMICI di di A. de La Patellière e M. Delaporte : visita la sezione 'cartellone' per conoscere le date degli spettacoli                    Copioni On Line : nella sezione 'Novità' trovi gli ultimi arrivi                    L'esperto risponde : i nostri consulenti teatrali al tuo servizio                    I nostri spettacoli in DVD : il teatro a casa tua                   Primavera 2017 : raggiunta la quota di 152.000 iscritti
   

AUTORI
Questa sezione è dedicata agli autori dei testi pubblicati sul nostro sito; forniamo una breve presentazione dell'artista e delle sue opere ed eventuali informazioni che possano facilitarne il contatto (sito internet, e-mail, numero di telefono, ...).

Se sei un autore e sei interessato all'iniziativa puoi scrivere al nostro indirizzo di posta

  gttempo@tiscali.it

allegando tutto o in parte il seguente materiale :
- presentazione dell'autore
- presentazione generica delle opere
- sito internet
- e-mail
- telefono

Sarà pubblicato solo il materiale che ci sarà pervenuto dal diretto interessato.

 

AUTORI

PEPPINO DE FILIPPO

Sintesi biografica
a cura di Pasquale Calvino

Nasce a Napoli nel 1903 e muore a Roma nel 1980. Lavora col padre Eduardo Scarpetta e poi fa compagnia con i fratelli Eduardo e Titina.
Fino al 1945 la biografia teatrale di Peppino è in simbiosi con quella degli altri fratelli, poi, dopo la rottura con Eduardo, Peppino si dedica al teatro comico e scrive e recita, a differenza di Eduardo in lingua.
Mentre Eduardo si dedica a una comicità amara e di critica sociale, Peppino predilige la farsa e la comicità più immediata, gustosa, facile, a volte surreale.
Tra le commedie più belle di Peppino si ricorda: Miseria bella(1931), Don Raffaele ‘o trombone(1931), Cupido scherza e spazza(1932), Non è vero…ma ci credo.(1941), Pranziamo insieme(1952), Le metamorfosi di un suonatore ambulante(1956)…
Peppino espresse tutta la sua carica di comicità di grande gusto in commedie e farse concepite principalmente come semplici macchine per far ridere.

GIUDIZI CRITICI
“ Considerate, vi prego, il mio teatro lo specchio di voi stessi, assaggiatelo con fiducia come si assaggia un pezzo di pane caldo, allora uscito dal forno, respiratelo profondamente come si respira una boccata di aria pura. Solo così potrete divertirvi e interessarvi dei fatti di casa vostra, mangiando un ottimo pane e…respirando, respirando, respirando!( Peppino De Filippo)

“ Il suo umorismo nasceva da una specie di cupezza rancorosa, cinica e provocatoria(Giorgio Prosperi).

“ Comico angoloso, aspro, senza sfumature: cattivo, anche; che dei mali della vita si serve per far ridere: ma la colpa non è sua, è della natura umana che ama ridere delle proprie sventure(…)
Peppino ha il merito di presentargliele come sono, senza riguardi, senza veli, tagliando netto sul dolore, senza perdersi in chiacchiere( Achille Fiocco).

Nel teatro di Peppino “si muove la figura ricorrente del poveruomo che combatte o subisce il proprio destino ma si ride della malasorte, tra una piroetta e uno sberleffo” (Giulia Lunetta Savino).

“ Se il teatro di Eduardo rappresenta la risata amara,la critica sociale, l’ intelligenza, la furbizia, il dramma, a volte comico…il teatro scritto da Peppino, al contrario e per contrasto, è dotato di una
“ vis comica” semplice, farsesca, immediata…in cui le avversità della vita sconfiggono l’ uomo sempre con allegria, col sorriso sulle labbra: si può discutere molto se l’ “uomo eduardiano” sia vittima, vincitore o l’ una e l’ altra cosa…ma nel teatro di Peppino è spesso vittima sconfitta ma, come dicevamo, quasi mai con la tragedia bensì col sorriso sulle labbra.(Lino Calvino).

Peppino registra per la RAI molte commedie non solo sue( si ricordi la stupenda interpretazione de: Il guardiano” di Pinter)che, con i film ci danno un meraviglioso documento per comprendere la sua grandezza di attore.

BIBLIOGRAFIA
Oltre alla bibliografia su Eduardo:
De Filippo Peppino- Farse e Commedie- Marotta
“ Strette di Mano- “ (1974)
“ Una famiglia difficile “ (1976)
“ Paese mio “
De Filippo Luigi- De Filippo & De Filippo- Newton Compton
Savino Lunetta- Il Buffone e il Poveruomo-Edizioni Dedalo(1990)
Anonimo- Peppino De Filippo-Lito Rama(2002)
Giacovelli-Lancia- “ Gremese-
Di Giammarco R. - TuttoPeppino “
AA. VV.- Dizionario dello Spettacolo del 900- Baldini & Castoldi
“ Enciclopedia dello Spettacolo- UNEDI
Girelli Antonio- Un secolo di risate- Avagliano

Ulteriori informazioni
calvinopasquale@gmail.com
 

  ultimo aggiornamento 11/10/2010

 

Sei il visitatore n.

Ossino Web Maker ©

Accesso n.