gttempo@tiscali.it      
 

  Home - chi siamo - storia - dove siamo - contatti - i numeri - x il sociale - DVD - GTTour - sostienici
copioni teatrali - novità - musical - Napoli - per ragazzi - stranieri - monologhi - scritti per voi
cartellone - ricerca - autori - amici - info - libreria - l'esperto risponde - f.a.q.
  GTTour 2017 / 18 - GLI ALLEGRI CHIRURGHI di Ray Cooney, LA CENA DEI CRETINI di F.Veber e il debutto di LE PRENOM, CENA TRA AMICI di di A. de La Patellière e M. Delaporte : visita la sezione 'cartellone' per conoscere le date degli spettacoli                    Copioni On Line : nella sezione 'Novità' trovi gli ultimi arrivi                    L'esperto risponde : i nostri consulenti teatrali al tuo servizio                    I nostri spettacoli in DVD : il teatro a casa tua                   Primavera 2017 : raggiunta la quota di 152.000 iscritti
   

Sergej Prokofiev
Nasce il 23 Aprile dell'anno 1891 nel villaggio rurale di Sontsovka, oggi Ucraina, che faceva  parte dell'Impero Russo.
Suo padre era un ingegnere agrario, sua madre, donna colta con un acuto senso musicale abbinato a un certo talento pianistico, ebbe un'influenza determinante sulla formazione musicale del giovane Sergei.
Sergei fu un bambino precocissimo, anche se non un prodigio del livello di Mozart. La madre gli insegnò a suonare il piano e già alla età di cinque anni aveva scritto la sua prima composizione.
Nella primavera del 1906 Sergei e la madre si trasferirono a San Pietroburgo per permettere al giovane Prokofiev di frequentare il Conservatorio.
A 17 anni tenne il sua primo concerto San Pietroburgo in una delle "Serate di Musica Contemporanea".
A 22 anni si diploma al Conservatorio di San Pietroburgo.
Tra il 1918 e il 1933 compì lunghi viaggi in Europa e negli Stati Uniti, facendosi applaudire come eccezionale virtuoso del pianoforte.
Dopo il 1933 prese definitiva dimora in Russia, dove si dedicò soprattutto alla composizione.
La sua vasta produzione comprende circa 130 composizioni, tra le quali ricordiamo:
- Sette sinfonie
- Otto opere teatrali (famose L’amore delle tre melarance, L’angelo di fuoco e Guerra e pace)
- Sette balletti
- Colonne sonore di film (tra cui Aleksandr Nevski e Ivan il terribile del regista Eisenstein)
- La fiaba musicale Pierino e il lupo.
Prokofiev muore a Mosca il 5 marzo 1953, stesso giorno della morte di Stalin.
 

 

PIERINO E IL LUPO
di Sergej Prokofiev 
fiaba musicale per orchestra e voce narrante

Orchestra Microkosmos di Vanzaghello (VA)
5 Violini I - 5 Violini II - 4 Viole - 4 Violoncelli - 3 Contrabbassi
1 Flauto traverso - 1 Oboe - 1 Clarinetto - 1 Fagotto - 3 Corni
1 Tromba - 1 Trombone - Timpani - Percussioni

Direttore
M.o Fabio Gallazzi

Voce Narrante
Danilo Lamperti

L'opera
“Pierino e il lupo” è una fiaba musicale.
Circa 100 anni fa, Sergej Prokofiev, compositore russo, compose quest’opera pensando soprattutto ai ragazzi, con l’obbiettivo di avvicinarli simpaticamente alla musica e agli strumenti musicale.
E l’idea più straordinaria fu quella di far interpretare i protagonisti della storia agli strumenti musicali, scegliendo quelli che meglio potevano rappresentare il personaggio. Non solo: ad ogni personaggio affidò un tema musicale, anticipando così il moderno concetto di “colonna sonora”.
Questo però non deve far pensare che l’opera sia solo per ragazzi. Al contrario, è proprio un pubblico adulto, un pubblico maturo, che può cogliere la complessità e la difficoltà di esecuzione dell’opera.
La storia è molto semplice : un bambino, Pierino, con l’aiuto di un uccellino riesce a catturare un temibile lupo.
Ogni personaggio è rappresentato da un tema musicale, affidato ad un particolare strumento. Una voce recitante interpreta la fiaba mentre la musica di Prokofiev commenta ogni scena illustrando il carattere, i sentimenti e descrivendo le azioni di ciascun personaggio.

Obbiettivo dell’opera
- riconoscere i timbri degli strumenti dell’orchestra
- capire come un'attenta selezione delle melodie e dei timbri possa essere usata per rappresentare emozioni e personalità dei personaggi di una favola.
- conoscere in modo più approfondito alcuni strumenti musicali
il tutto in modo assolutamente coinvolgente e divertente grazie a simpatiche gag e trovate inserite nello spettacolo.

Lo spettacolo
Lo spettacolo proposto prevede le prove aperte in giornata per i ragazzi delle scuole e il concerto serale per tutti.

Prove aperte : Mattina e / o pomeriggio : 1 / 2 prove aperte con la partecipazione creativa e diretta dei ragazzi (tipicamente scuole elementari – 1a media)
Ogni prova aperta prevede :
- simpatica e coinvolgente presentazione degli strumenti musicali
- esecuzione dell’opera
- domande dei ragazzi
Durata : 45 minuti / 1h
 
Concerto serale :

L’esecuzione dell’opera è accompagnata da simpatiche gag e trovate che rendono lo spettacolo gradevole ad un pubblico di tutte le età.
Durata : 1h e 15 minuti

Esigenze tecniche
Piazzato bianco
Fari a pioggia sulle singole sezioni dell’orchestra
Microfono ad archetto per voce narrante
2 microfoni gelato

Se sei interessato a questo spettacolo
o per qualsiasi necessità di approfondimento non esitare a contattarci
gttempo@tiscali.it

Lo spettacolo ha sempre riscosso l'entusiasmo dei ragazzi
che tornano la sera accompagnati dai genitori registrando sempre
il TUTTO ESAURITO!

Queste le repliche già effettuate :

27 settembre 2012 - Pavia
Teatro Fraschini

9 ottobre 2009 - Castellanza (VA)
Teatro di Via Dante

20 marzo 2009 - Busto Arsizio (VA)
Teatro San Giovanni Bosco

6 novembre 2008 - Olgiate Olona (VA)
Teatro Nuovo

23 ottobre 2008 - Somma Lombarda (VA)
Teatro Italia

29 febbraio 2008 - Busto Arsizio (VA)
Teatro Sociale

 

 ultimo aggiornamento 01/03/2013

 

Sei il visitatore n.

Ossino Web Maker ©

Accesso n.