gttempo@tiscali.it      
 

  Home - chi siamo - storia - dove siamo - contatti - i numeri - x il sociale - DVD - GTTour - sostienici
copioni teatrali - novità - musical - Napoli - per ragazzi - stranieri - monologhi - scritti per voi
cartellone - ricerca - autori - amici - info - libreria - l'esperto risponde - f.a.q.
  GTTour 2017 / 18 - GLI ALLEGRI CHIRURGHI di Ray Cooney, LA CENA DEI CRETINI di F.Veber e il debutto di LE PRENOM, CENA TRA AMICI di di A. de La Patellière e M. Delaporte : visita la sezione 'cartellone' per conoscere le date degli spettacoli                    Copioni On Line : nella sezione 'Novità' trovi gli ultimi arrivi                    L'esperto risponde : i nostri consulenti teatrali al tuo servizio                    I nostri spettacoli in DVD : il teatro a casa tua                   Primavera 2017 : raggiunta la quota di 152.000 iscritti
   

 

 

ALI DI CARTA
storia di una adozione

albo d'oro - rassegna stampa - prossime repliche
scheda tecnica - presentazione spettacolo

spettacolo di letture coreografate
ideato dal Gruppo KAOS
in collaborazione con il Gruppo Teatro TEMPO
da un'idea dell'Associazione Genitori di Cuore

tratto da "Amata per caso" di Zecchi Stefano

ALI DI CARTA è pura emozione.
Un’intensa e coinvolgente storia d’amore raccontata attraverso la forza delle parole e la magia della musica, del canto e della danza.
Una storia vera che tocca i cuori.

 

Carugate (Mi) - Cine Teatro Don Bosco
1 maggio 2010
Carugate (Mi) - Cine Teatro Don Bosco
26 novembre 2010
Carugate (Mi) - Cine Teatro Don Bosco
28 novembre 2010
Sesto San Giovanni (Mi)
11 dicembre 2010
Pessano con Bornago (Mi)
11 febbraio 2011
Malnate (Va) - Oratorio S.Martino
30 aprile 2011
Milano - Teatro Nuovo
28 giugno 2011
Busto Garolfo (Mi) - Teatro Sacro Cuore
20 gennaio 2012
Cassina de Pecchi (Mi) - Piccolo Teatro Martesana
25 maggio 2012
Aymavilles (Ao) - Auditorium Comunale
20 ottobre 2012
Comenduno di Albino (Bg) - Sala della comunità
27 aprile 2013
Carugate (Mi) - Cine Teatro Don Bosco
30 aprile 2015
Seregno (Mb) - Teatro Santa Valeria
29 gennaio 2016

 

 


"Ali di carta" narra la storia di Malini, ragazza indiana, che, dopo mille traversie, viene adottata da una famiglia italiana.

Una storia intensa e affascinante.

Una storia a tratti drammatica
e a tratti ricca della serenità che solo l'amore sa donare.

Una storia raccontata attraverso la forza delle parole
e la magia della musica, del canto e della danza.

Una storia vera.

 

 

E lo spunto per una seria riflessione sul tema dell'adozione con le sue molteplici implicazioni e sfaccettature.
Emergeranno la diversa prospettiva tra la visione della protagonista su quanto le sta accadendo e quella dei nuovi genitori, i contrasti, le difficoltà, lo shock culturale, ma soprattutto emergerà e prenderà forma l'amore che in maniera totalmente incondizionata verrà trasmesso dai genitori adottivi a Malini.
Uno spettacolo rivolto a tutti, anche ai ragazzi delle scuole medie, per imparare a riconoscere il grande dono di avere dei genitori.

 

 

Regia
Simona Santamaria

Attori
Valentina Usuelli
Amedeo Lodi
Dario Gervasoni
Davide Frigerio
Jarno Eusebio
Marco Druda
Marco Gatta
Nanda Lucchini
Simona Santamaria
Andrea Oldani
Danilo Lamperti

Ballerini
Nicoletta Colombo
Anna Tarantola
Brenda Bosisio
Daniele Tremolada
Flavia Cazzola
Francesca Barazzetta
Manuela Confalonieri
Maurizio Mauri

Musicisti
Amedeo Lodi - Tampura
Jarno Eusebio - Tastiere
Marco Druda - Chitarra classica

Tecnici Luci&Audio
Daniele Villa
Luca Albani
Omar Curto
Tiziana Barazzetta
Stefano Gervasoni

 


 

Se sei interessato a questo spettacolo
o per qualsiasi necessità di approfondimento non esitare a contattarci
gttempo@tiscali.it

ulteriori approfondimenti su
www.gruppokaos.it

scheda tecnica
presentazione spettacolo


 

Se dovessimo dire in una sola parola ciò che “Ali di carta” ha rappresentato nella sua realizzazione e rappresenta ogni volta che lo portiamo in scena, sceglieremmo la parola “sfida”.
Colpiti al cuore dalla lettura delle parole piene di significato scritte dall’autore, abbiamo deciso di lasciarci guidare dalle emozioni per poter dare vita a qualcosa di nuovo che mai avevamo provato a rappresentare prima.
Ognuno ha messo in campo le proprie abilità per cercare di rendere al meglio il messaggio d’amore che il testo vuole trasmette, traducendolo e fondendolo in uno spettacolo.
Proprio per questo non è semplice raccontarlo…
In “Ali di carta” ci sono musica e danza, ma non è solo un musical.
Ci sono letture recitate, ma non è solo un testo drammatizzato.
Nel pensare alla sua realizzazione, nulla è venuto per caso.
Ogni scelta scenografica, coreografica, musicale o recitativa è stata attentamente pensata.
Il cigno, dal quale parla la voce narrante, è un tutt’uno con il telo bianco che dall’alto scende sul palco ed insieme costituiscono gli unici elementi scenografici.
Subito, osservando il telo, ci si accorge che ricorda la forma di due ali. Ali che permettono sì di staccarsi da qualcosa, ma così facendo offrono la possibilità di avere di quella stessa cosa una visione d’insieme con ciò che la circonda tanto da farle assumere un significato ben diverso da quello che inizialmente le attribuivamo; permettono di comprenderne il significato vero e poi, di poter ritornare.
Il telo assume anche forme e significati diversi nello svilupparsi della vicenda e muta come mutano i sentimenti nel cuore stesso della protagonista.
I costumi dei vari interpreti sono bianchi o neri: l’unico colore è rappresentato dall’abito che Malini non si toglierà mai di dosso, proprio come il suo passato.
L’importante supporto dei brani musicali e delle immagini proiettate sullo sfondo raccontano ciò che attraversa il cuore ed i pensieri di Malini permettendo di comprenderne più profondamente il vissuto.

E’ davvero difficile “essere spettatori” in questo spettacolo: per noi è stato impossibile non mettere in gioco interamente noi stessi in questa meravigliosa sfida.

Lo spettacolo nasce da un’idea dell’Associazione “Genitori di Cuore”, da anni impegnata a livello nazionale su temi e problematiche legate all’adozione. Hanno condiviso con noi l’intensità e la forza del messaggio che lo spettacolo trasmette.
Emozione che si è riconfermata ad ogni replica e su ogni palco che abbiamo avuto il piacere di calcare.


 

 ultimo aggiornamento 31/01/2016

 

Sei il visitatore n.

Ossino Web Maker ©

Accesso n.