gttempo@tiscali.it      
 

  Home - chi siamo - storia - dove siamo - contatti - i numeri - x il sociale - DVD - GTTour - sostienici
copioni teatrali - novità - musical - Napoli - per ragazzi - stranieri - monologhi - scritti per voi
cartellone - ricerca - autori - amici - info - libreria - l'esperto risponde - f.a.q.
  GTTour 2017 / 18 - GLI ALLEGRI CHIRURGHI di Ray Cooney, LA CENA DEI CRETINI di F.Veber e il debutto di LE PRENOM, CENA TRA AMICI di di A. de La Patellière e M. Delaporte : visita la sezione 'cartellone' per conoscere le date degli spettacoli                    Copioni On Line : nella sezione 'Novità' trovi gli ultimi arrivi                    L'esperto risponde : i nostri consulenti teatrali al tuo servizio                    I nostri spettacoli in DVD : il teatro a casa tua                   Primavera 2017 : raggiunta la quota di 152.000 iscritti
   

 

Rassegna stampa
VIVERE A CARUGATE - febbraio 2005

 

TEMPO DI...  TOUR

E’ successo.
Il 22 e 23 gennaio 2005, al teatro Don Bosco di Carugate, il Gruppo Teatro Tempo ha debuttato con la ‘Cena dei cretini’ di Francis Veber.
I preparativi sono iniziati intorno ai primi di ottobre, ancora galvanizzati dalle ultime uscite di ‘Arsenico e vecchi merletti’ e con l’obbiettivo di preparare il testo in poco più di tre mesi. Quello che sembrava un obbiettivo ardito si è però rivelato più difficile del previsto, anche perché una serie di contrattempi hanno di fatto paralizzato il gruppo per tutto il mese di novembre e la persistente indisponibilità del teatro ci ha permesso di provare sulle assi del palcoscenico con scenografia ed arredi solo una settimana prima del debutto.
Ma ormai l’impegno era preso (e non solo verso il nostro pubblico, dato che nel frattempo alcuni contatti ci avevo permesso di entrare in altrettante rassegne della zona).
E così, rimboccate le maniche, abbiamo cercato di recuperare il tempo perso con un serrato tour de force finale.
Mai come questa volta ci siamo presentati davanti al ‘nostro’ pubblico, tesi, insicuri e particolarmente emozionati, facendo appello all’esperienza maturata nei precedenti lavori per cercare di colmare proprio con l’esperienza eventuali sbavature di preparazione.
Ed è stato un successo.
Di pubblico prima e di critica poi.
Alla prima, di sabato 22 gennaio, il teatro era pieno in ogni ordine di posti. Le poltrone (poche) che non erano state assegnate in prevendita sono state vendute in pochi minuti, ed il numero di spettatori è stato tale che abbiamo dovuto aggiungere un numero significativo di sedie per evitare di dover rimandare a casa le persone che non avevano potuto acquistare il biglietto in prevendita (cosa che ormai non succedeva da troppo tempo). Alla fine abbiamo potuto contare più di 450 spettatori, con un colpo d’occhio, dalle assi del palcoscenico, davvero emozionante.
Meno fortunata la replica di domenica pomeriggio, dove il blocco delle auto non ha purtroppo aiutato lo spettacolo. Alla luce di questa circostanza riteniamo quindi che le quasi 300 persone presenti in sala siano da ritenersi un buon risultato.
Alla fine dello spettacolo le critiche raccolte sono state decisamente positive:
- verso il testo : pulito, frizzante, veloce, con un ritmo deciso, senza pause, con battute e situazioni divertenti che, susseguendosi a raffica, non hanno dato tregua alla risata
- verso la scenografia : leggera e d’effetto, pensata sia per una agevole trasportabilità in occasione delle repliche fuori porta, sia per proporre al nostro pubblico un’ambientazione diversa dai ‘soliti’ interni. Tre grossi quadri (ma grossi davvero), copia di altrettante opere famose, delimitavano e coloravano la scena, riempita da due divani posti uno di fronte all’altro dove invece dominava la totale assenza di colore (l’arredo e l’oggettistica erano volutamente limitati al bianco e al nero)
- verso alcune trovate : particolarmente apprezzata la breve overture, a sipario chiuso, dove si prepara lo spettatore alla storia ed agli eventi, prima di catapultarlo nei colori e nella frenesia della scenografia e del copione; le telefonate in scena e la gag finale che ha accompagnato lo spettatore nel lungo ed apprezzatissimo applauso finale
- e, non senza modestia, anche verso gli attori : che hanno saputo reggere e ben rendere i ritmi e le trovate del copione rappresentato.
Anche dalle assi del palcoscenico ci permettiamo un minimo di autocritica, o comunque una breve considerazione. Entusiasmante il debutto di sabato sera : il calore e la forza del pubblico in sala ci ha dato la giusta carica per affrontare con la necessaria adrenalina le difficoltà e gli imprevisti del debutto. Qualche sbavatura c’è stata, ma fortunatamente siamo riusciti ad arginare imprevisti che potevano essere ben più gravi riuscendo a rendere quasi invisibili i nostri errori e le piccole dimenticanze.
Ineccepibile, invece, la replica di domenica. Tutto è filato come doveva. Il ritmo non è mai calato e l’intesa degli attori sul palcoscenico, a mio avviso, non poteva essere migliore.
Un doveroso ringraziamento va quindi a tutte le persone che fuori e dentro il teatro ci hanno dato una mano, ed a tutto il pubblico in sala che ci ha sostenuto con sonore risate e vigorosi applausi che, manco a dirlo, sono la nostra ‘benzina’.
Soddisfatti del successo casalingo, inizia ora il nostro tour che al momento, prevede le seguenti date, alle quali contiamo presto di aggiungerne altre :
- sabato 26 febbraio 2005 - Vimercate - Teatro del centro giovanile Cristo Re
- sabato 12 marzo 2005 - Milano – Teatro San Gregorio Barbarigo
- sabato 2 aprile 2005 - Cologno Monzese - Teatro San Marco.
Anche per questo lavoro siamo alla ricerca di uno sponsor o di un partner che ci aiuti a sostenere le spese necessarie all'allestimento dello spettacolo e che, con il suo marchio, ci seguirà nel tour. Se sei interessato all'iniziativa puoi contattarci all’indirizzo e-mail : gttempo@tiscali.it oppure telefonare al 347.2329015 (chiedi di Danilo).
Puoi invece trovare tutto di noi all’indirizzo internet : www.gttempo.it, che ti inviato caldamente a visitare per conoscerci meglio, vedere quale foto di questo e dei passati spettacoli e, perché no, scaricare e leggere qualche copione teatrale.

Pierre Brochant
Gruppo Teatro Tempo

 

 ultimo aggiornamento 22/11/2007

 

Sei il visitatore n.

Ossino Web Maker ©

Accesso n.