gttempo@tiscali.it      
 

  Home - chi siamo - storia - dove siamo - contatti - i numeri - x il sociale - DVD - GTTour - sostienici
copioni teatrali - novità - musical - Napoli - per ragazzi - stranieri - monologhi - scritti per voi
cartellone - ricerca - autori - amici - info - libreria - l'esperto risponde - f.a.q.
  GTTour 2017 / 18 - GLI ALLEGRI CHIRURGHI di Ray Cooney, LA CENA DEI CRETINI di F.Veber e il debutto di LE PRENOM, CENA TRA AMICI di di A. de La Patellière e M. Delaporte : visita la sezione 'cartellone' per conoscere le date degli spettacoli                    Copioni On Line : nella sezione 'Novità' trovi gli ultimi arrivi                    L'esperto risponde : i nostri consulenti teatrali al tuo servizio                    I nostri spettacoli in DVD : il teatro a casa tua                   Primavera 2017 : raggiunta la quota di 152.000 iscritti
   

 

Rassegna stampa
VIVERE A CARUGATE - dicembre 2014

 

Tempo di... DIVERTIMENTO!

Ho una personalissima reazione allergica verso chi, con la scusa di rafforzare un concetto, infiocchetta il proprio dire con frasi in latino, con il risultato spesso di annebbiare più che schiarire, e comunque creando una certa distanza tra oratore e uditore.
Per farmi perdonare questa volta lo farò anch’io.
Parlandovi del nostro teatro. Degli spettacoli che anche quest’anno proponiamo nella stagione 2014 – 2015 del CineTeatro Don Bosco e che hanno lo scopo di farvi DIVERTIRE.
Notando in cartellone la presenza di spettacoli di genere drammatico o di approfondimento sociale e religioso, “Divertire” può sembrare il termine sbagliato. Ed eccomi a srotolare, sperando di non incappare nelle critiche con cui ho aperto l’articolo, l’etimologia rigorosamente latina del termine “divertire” sintetizzabile in “volgere altrove, deviare”.
E questo è l’obbiettivo delle nostre proposte culturali.
Farvi divertire nel senso più popolare ed intuitivo del termine, portando sul palcoscenico del nostro teatro spettacoli divertenti, leggeri, che attraverso una risata (meglio se più d’una) svuotano anche solo per qualche ora testa e pancia, allontanandoci dai pensieri quotidiani.
Ma anche farvi “volgere altrove”, deviare la vostra attenzione dai binari del quotidiano verso problematiche, argomenti, situazioni, riflessioni che spesso per pigrizia, disattenzione o mancanza di opportunità e tempo, non riusciamo ad approfondire o semplicemente a conoscere. E lo facciamo mettendovi a vostro agio su comode poltrone di velluto rosso, spegnendo le luci di sala e accendendo i riflettori su uno spettacolo che selezioniamo sempre con cura e che nel modo più comodo e professionale e completo possibile, ma soprattutto MAI NOIOSO, proverà ad aprire porte e sipario su una realtà o una problematica conosciuta solo di nome.
Ecco il senso di spettacoli come MISS PARKINSON, che ci ha raccontato tutta l’energia che nonostante la malattia si può e si deve ancora mettere in campo.
Di spettacoli come IO ME NE FREGO!, raccontato ad una sala stracolma di ragazzi oltre ogni più rosea aspettativa, che non hanno ceduto all’istintivo “fare casino” della loro età, ma hanno seguito, rapiti dalla bravura degli attori, il racconto di una minaccia nascosta dietro gli angoli degli ambienti che quotidianamente frequentano, con la speranza di aver dato loro qualche strumento in più per fronteggiarla.
E infine, ma solo per il momento, di spettacoli come IL VISITATORE, dove l’atavico scontro dialettico tra scienza e religione trova qui se non una soluzione, sicuramente uno spunto di riflessione.
Sperando di aver acceso la curiosità di chi ancora ha preferito altro, posso a questo punto permettermi, senza paura di essere frainteso, di augurarvi BUON DIVERTIMENTO con i nostri spettacoli.


 

 

 
 ultimo aggiornamento 26/11/2014

 

Sei il visitatore n.

Ossino Web Maker ©

Accesso n.